de   it  
Storia del gruppo: Storia del gruppo regionale di Ansbach
Archivbild Alla fine dell’Ottocento e con l’inizio del traffico ferroviario si sviluppò il turismo e in tutta la Germania vennero fondati enti pro loco e festival locali.

Anche ad Ansbach venne fondata „Dramaturgische Vereinigung“ che rappresentò il lavoro teatrale „der wilde Markgraf“ („il margravio selvaggio“) per la prima volta il 10 giugno 1894. Il poeta locale Konrad Friedrich ci raccontò la vita movimentata del Margravio Carl Wilhelm Friedrich. Fu questo il vero atto di fondazione del festival rococò di Ansbach. Fino alla Seconda Guerra Mondiale si continuava a mettere in scena „der wilde Markgraf“ e altri pezzi teatrali e vennero organizzati anche cortei storici. Col tempo si ampliarono le rappresentazioni con spettacoli di balli rococò e finalmente nel 1932 si inscenò la visita ad Ansbach del Re Federico il Grande, avvenuta nel 1743.

Con la fondazione del gruppo regionale di Ansbach nel 1949 il festival teatrale cambiò in festival rococò. E’ da allora che l’ufficialità di margravio e il corpo di ballo rococò e di margravio fanno rivivere costantemente le vicende cortigiane del diciottesimo secolo.

La scorta di costumi e parrucche del gruppo sta crescendo dagli ultimi anni. In parte vengono ancora usati costumi dei tempi della „dramaturgische Vereinigung“. Per i nuovi acquisti si trovano i modelli in ritratti di principi e principesse nei castelli della Franconia e della Prussia.

Spesso sono gli stessi ballerini e ballerine a prendere ago e filo e a confezionare vesti preziose. Tuttavia oggi non è facile trovare i materiali adeguati. Tessuti preziosi, merletti sottili, passamani e parrucche pompose non vengono venduti dappertutto ai giorni nostri. Si capisce che l’equipaggiamento completo ha un valore considerevole.

Archivbild La scorta notevole è necessaria per rappresentare almeno una parte della corte ansbachese. La corte del Margravio Carl Wilhelm Friedrich comprendeva fino a 465 persone.

Dame di corte, cavalieri, maresciallo di corte, paggi, musicisti e maghi possono vestire costumi da caccia, bucolici o maschere veneziane. Le truppe fanno in ogni caso parte della corte di Ansbach. Indossando l’uniforme sontuosa da guardia del corpo, fanteria, cacciatore, dragone e ussar, esercitandosi con esattezza e sfilando in parata, mostrano le vicende militari alla corte.

Diese Webseite verwendet Cookies. Mit der Nutzung der Seite erklären Sie sich mit der Verwendung von Cookies einverstanden. Einzelheiten entnehmen Sie bitte den Datenschutzbestimmungen.